Attività per le persone affette da disabilità

Svolgiamo ogni giorno progetti in Istituiti e scuole; la disabilità con cui ci confrontiamo riguarda persone di ogni età, dal bambino dell’asilo nido all’anziano di una casa famiglia.

Disabilità fisica e disabilità psichica, più o meno grave.

Gli interventi sono, solitamente, individuali. Ad ogni persona viene dedicato del tempo in cui si relaziona con il cane e diversi sono gli obiettivi a seconda della persona e della disabilità con cui andiamo a relazionarci.

Gli obiettivi sono molteplici: aumentare il benessere psicofisico attraverso degli interventi nell’ambito cognitivo, affettivo relazionale, motorio sia attivo che passivo; aumentare la comunicazione tra gli utenti stessi e tra questi ed i loro educatori; superare la paura nei confronti dei cani, atteggiamento che riscontriamo spesso in alcuni pazienti.

Prendersi cura di un altro essere vivente attraverso attività relative all’accudire il cane; stimolare le capacità cognitive e manuali attraverso esperienze pratiche come dare del cibo allʼanimale, occupandosi della sua cura attraverso attività manuali facilmente eseguibili; con le persone tetraplegiche e con spasticità molto forte si nota un notevole miglioramento, durante gli interventi, dei momenti di rilassamento grazie al contatto fisico con l’animale.

Attraverso la manipolazione di oggetti inerenti il cane viene, inoltre, stimolata la psicomotricità attiva e passiva, perchè il cane diventa una gradita motivazione per svolgere attività fisica, favorendo anche il rilassamento e benessere globale migliorando il tono dellʼumore oltre che stimolare la comunicazione verbale ed extraverbale.