Scuola in natura Oliverdream Educational Young 

scuola-natura

La nostra proposta educativa è rivolta a bambini da 2 a 6 anni ed è basata su un concetto chiave della pedagogia di Maria Montessori: l’importanza di “fare da solo” e di vivere la natura ed il mondo circostante in maniera spontanea, ma con il supporto dell’adulto.
Il nostro percorso annuale è stato pensato per tutte le famiglie che scelgono di far vivere ai propri bambini un’esperienza educativa più a contatto con la natura e maggiormente ricca a livello esperienziale rispetto alla scuola tradizionale.

I bambini hanno la possibilità di apprendere grazie all’esperienza di vivere le stagioni e tutti i cambiamenti che la natura propone attraverso colori, forme e clima, il tutto in un ambiente naturale. Ad accompagnarli e guidarli ci sono una pedagogista e una educatrice di riferimento che condivideranno con loro la scoperta, la conoscenza e li affiancheranno in un percorso di crescita attraverso un pensiero pedagogico ben definito. Diamo molta importanza al vivere l’apprendimento in natura, un’esperienza di gruppo, di piena condivisione di spazi, tempi e materiali.

Accanto alla proposta di oggetti naturali ci sono anche attività strutturate attraverso l’uso di materiali didattici “convenzionali” (tempere, gessetti, lavagne, cartelloni, matite etc.) per permettere ai bambini di conoscere ed utilizzare più strumenti possibili, la gestione della routine con l’acquisizione delle regole fondamentali di vita sociale, il momento del pranzo, il gioco destrutturato, il rispetto degli oggetti e degli spazi comuni. Durante la nostra giornata alterneremo momenti all’aria aperta e attività in struttura. Le proposte hanno come obiettivo principale il promuovere e valorizzare l’unicità di ognuno. Il nostro progetto educativo si fonda su una pedagogia che vuole indagare l’origine dell’apprendimento nel bambino, attraverso lo studio delle neuroscienze affiancando quindi alle teorie già consolidate (Montessori, Bronfenbrenner, Vygotskij, Bruner, Dewey etc.) nuovi approcci in grado di esplorare diversi campi di conoscenza.

Da qui derivano i concetti che sono alla base del nostro percorso educativo:

Il bambino come soggetto attivo e competente che costruisce la propria identità e le conoscenze individuali e collettive nel rispetto delle proprie caratteristiche, consapevole delle proprie potenzialità.

 “Crescere in dignità”, dignità intesa come rispetto che ogni persona merita per essere com’è e che nella stessa misura dovrebbe essere offerto a tutte le altre persone; (Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia 1989, Manifesto dei diritti naturali dei bambini 1994).

Educazione emozionale che ha come obiettivo lo sviluppo delle competenze emotive, inteso come l’insieme delle conoscenze, capacità, abilità e attitudini necessarie per prendere coscienza, comprendere esprimere e regolare in modo appropriato i fenomeni emotivi.

Apprendimento, poichè le persone nascono con l’istinto di imparare e di acquisire nuove conoscenze su sè stesse e sul proprio ambiente. Crescendo perdiamo questo istinto ma ne conserviamo sempre una parte. L’ampiezza di ciò che tendiamo a conservare dipende da molti fattori e uno di questi, forse il più importante, è l’apprendimento stesso in particolare le esperienze che facciamo da bambini quando impariamo cose nuove.

Il gruppo eterogeneo è una grande ricchezza, fa emergere il senso di cura, migliora l’empatia. I più piccoli potranno apprendere dai più grandi in uno scambio reciproco di crescita.

Il tempo più lento come alleato per un apprendimento che sia unico e rispettoso delle caratteristiche di ogni individuo.

Ambiente come terzo educatore, all’interno di una triade bambino – educatore – ambiente; come luogo sicuro in cui sentirsi accolti e liberi di esprimersi; come collettività e comunità inteso come continuità con il territorio all’interno del quale il bambino possa sentirsi parte attiva

L’adulto come osservatore attento nei confronti del bambino ma anche di sé stesso, come guida e sostegno nella conoscenza, come riferimento responsabile e autorevole in grado di conoscere, accogliere e accompagnare.

pranzo

Il pranzo è al sacco, contenuto in comodi thermos e preparato a casa da ogni famiglia, è una scelta fatta per agevolare la famiglia a mantenere l’alimentazione preferita dai bambini. La merenda di metà mattina e metà pomeriggio è curata dalla nostra scuola ed è composta essenzialmente da frutta di stagione e biscotti privi di lattosio.
Gli orari prevedono l’entrata alle ore 8.30 oppure alle 9 e l’uscita alle ore 16 da lunedì a venerdì, con frequenza minima di tre giorni settimanali.